For u

Abbiamo letto questa storia con sospiro innamorato e cuore colmo di gratitudine e ammirazione. Abbiamo letto bellezza. Spirito imprenditore e d’avanguardia. Impegno innamorato e passionale. In questa storia non vediamo eroi, ma esempi. Vediamo ispirazione. Di come una vera e consapevole rivoluzione sociale, volta all’inclusione, sia necessaria e possibile. L

Bruce Nauman, classe 1941, considera l’opera d’arte un’azione che innesca nello spettatore reazioni fisiche (il disagio, il disorientamento) e psicologiche (il riso, l’angoscia), esplorando le inevitabili contraddizioni dell’esistenza umana come la tensione tra la vita e la morte, il piacere e la sofferenza, l’amore e l’odio.

Primavera 1968. Già la collocazione temporale dovrebbe lasciare intuire tante cose. Ma qui si va oltre alla contestazione giovanile, alla liberazione sessuale, ai movimenti che avrebbero portato a tante leggi fondamentali per la nostra società. Qui si va talmente oltre da rimanere ammaliati. Colpiti e confusi dalla lucida meravigliosa follia di un giovane inge

Che schifo! Ma perché? Insomma lo avremo ben capito che una percentuale altissima del nostro benessere deriva da un sano stile di vita e da una corretta alimentazione? Sì lo abbiamo capito. Ma che noia se ci tocca mangiare roba orribile.

“Oggi, in un’epoca che si propone come post-ideologica le emozioni si sostituiscono alle idee. Dappertutto si sente parlare di post-politica e post-verità. Perché qualcuno sta cercando di farci credere che parole come politica o verità (nel senso di realtà verificabile) siano ormai superate.”

Una Alfa Romeo Giulietta Spider celeste del ’59 ha fatto gli occhi dolci dalla vetrina di un negozio di auto di fronte alla darsena di Milano. Per circa sei mesi, qualche anno fa. Poi un bastardo l’ha portata via, l’ha voluta per se.

Ratched, produzione Netflix, è una serie che sospende il respiro, rapisce lo sguardo e ammalia per la cura dei dettagli, i meravigliosi costumi, la scenografia, le location e la fotografia.

Bei tempi i nostri! Visto che qui si produce si produce si produce, ma di soldi ce ne sono pochi e spesso e volentieri tutta questa produzione porta a un grave danno ambientale, ecco che la gente fa nascere i fenomeni in modo autonomo.

Figlio di padre italiano e madre tedesca, è nato a Gerusalemme, ha girato il mondo e vive a Londra. È un uomo simpaticissimo. È uno chef pazzesco.

Un albergo bellissimo nel cuore di Roma, in via S. Maria de’ Calderari, a due passi dal Ghetto e da Campo De’ Fiori. Un posto caldo e moderno, elegante ma super confidential. A tratti pop.